Investment

Healthcare e digitale: la necessità di un’integrazione

by Giacomo Calef

Healthcare e digitale: la necessità di un’integrazione

La domanda di servizi di assistenza sanitaria crescerà, in quanto nei prossimi decenni la popolazione continuerà ad invecchiare e quindi necessiterà sempre di più di strutture sanitarie all’avanguardia per cure, interventi, nonché esami preventivi. Tuttavia spesso il sistema non risponde alle esigenze di chi ne deve usufruire e si riscontrano alcune inefficienze, dovute in particolar modo all’utilizzo di infrastrutture digitali inadeguate.Uno studio focalizzato sul sistema sanitario americano ne ha individuate almeno tre.

Ammontare di capitale investito nelle imprese americane che offrono servizi digitali alla sanità

Innanzitutto, è stata rilevata una mancanza di trasparenza sulla qualità del servizio, il che porta a non essere in grado di poter selezionare le migliori opzioni in termini di rapporto qualità/prezzo, soprattutto in un paese in cui le cure sono molto costose. Inoltre, spesso, un servizio scadente potrebbe portare ad ulteriori problemi e di conseguenza alla necessità di altre cure e trattamenti medici, pertanto le spese che il paziente deve sostenere aumentano. Una seconda inefficienza riguarda l’organizzazione dei dati che vengono raccolti sui pazienti. Le attuali infrastrutture digitali non sono sempre in grado di seguire delle procedure standardizzate per la rielaborazione, quindi per il sistema sanitario può essere difficile cogliere i fenomeni sanitari per tempo e adottare le misure adeguate per la prevenzione delle malattie. Infine, l’ultimo punto riguarda la relazione con il paziente. In particolare, l’interazione e la comunicazione nella maggior parte dei casi risulta insufficiente.
Tuttavia, la soluzione risiede proprio nella tecnologia e nella digitalizzazione del sistema sanitario e gli investitori si stanno muovendo in tal senso. Infatti, il grafico rappresentato è esplicativo. Si noti come gli investimenti indirizzati verso le imprese americane che offrono servizi digitali a sostegno del sistema sanitario siano cresciuti in maniera esponenziale dal 2011 e il trend probabilmente proseguirà, considerando che la popolazione continuerà ad invecchiare. Tra le diverse soluzioni digitali più interessanti, abbiamo quelle applicate su smartphone, come ad esempio la cosiddetta “telemedicina”. In questo modo il paziente può gestire la propra salute attraverso il proprio cellulare, in totale trasparenza, rapidamente e a basso costo. Oltre alle app, ci si attende una diffusione importante di nuove tecnologie mediche, che potranno essere in grado di ridurre l’invasività degli interventi medici e di aumentare i tassi di successo delle operazioni. Negli USA esistono già dei player sul mercato, i quali grazie ai continui flussi di investimento potrebbero espandere la propria attività già negli anni a venire.

Fonti: Bellevue Asset Management Research

Di seguito l’ultima nota settimanale del nostro ufficio di Milano.

Nota settimanale 24 01 2020

  1. Panoramica macro
  2. Fino a quando la FED inietterá liquiditá?
  3. Healthcare e digitale: la necessità di un’integrazione
Return to listing
back to
the top