Investment

La chip war tra USA e Cina – Mercati nota settimanale

by Giacomo Calef

La chip war tra USA e Cina

La guerra commerciale in atto tra USA e Cina coinvolge soprattutto il settore tecnologico, e in particolar modo l’industria dei semiconduttori. La tabella mette in evidenza le quote di mercato del settore IT, con focus su USA e resto del mondo e nello specifico il peso delle esportazioni statunitensi in Cina. Essa mostra una significativa interdipendenza tra i due Paesi: il 48% delle vendite dalle aziende americane di semiconduttori sono indirizzate al colosso asiatico.

Quote di mercato del settore IT e dipendenza USA – Cina

Nel frattempo la Cina sta incrementando i propri investimenti nell’industria dei semiconduttori, pertanto sussiste il rischio di una crisi di leadership americana nel settore. Nel 2014 Pechino ha annunciato un fondo di investimento pari ad un trillion di Yuan (ovvero circa 150 miliardi di dollari) destinato allo sviluppo dell’industria tecnologica domestica e proprio i semiconduttori sono stati inseriti nel piano di sviluppo «Made in China 2025», al fine di ottenere la supremazia tecnologica. La battaglia per l’egemonia riguarda più fronti: dalle auto connesse alla rete ai sistemi di sicurezza informatica. Di recente Pechino ha addirittura introdotto delle agevolazioni fiscali per quelle imprese locali che producono semiconduttori e nel piano c’è la volontà di sganciarsi completamente dalle forniture statunitensi.

Le ambizioni cinesi hanno suscitato molta preoccupazione in Trump. Infatti lo scorso marzo aveva bloccato il tentativo di scalata da parte di Broadcom, con sede legale a Singapore, per acquisire Qualcomm, società californiana leader dell’industria dei semiconduttori, alludendo a motivi di sicurezza nazionale.

Ora le tensioni si spostano sul primato per la tecnologia del 5G, con sensati timori per una escalation del conflitto commerciale dopo l’arresto del figlia del fondatore di Huawei, nonché top manager dell’azienda. Quindi nel settore tecnologico è in atto un processo di suddivisione in due ecosistemi: USA e alleati da una parte e Cina dall’altra. Dunque si ritiene ragionevole chiedersi fino a punto si spingerà questa guerra commerciale e come si evolverà la situazione geopolitica.

Di seguito l’ultima nota settimanale del nostro ufficio di Milano.

Mercati nota settimanale – 14 12 2018

  1. Panoramica macro
  2. Il ribasso dei mercati: alcune riflessioni
  3. La chip war tra USA e Cina
  4. Brexit: non passa la mozione di sfiducia

 

Return to listing
back to
the top