Investment

Asian economy – Mercati nota settimanale

by Giacomo Calef

Asian economy

Fonti: Bloomberg.com, Chatam House the Royal Institute of International Affairs
  • Il Giappone mostra segni di miglioramento, nonostante il lento recupero del PIL; i profitti stanno crescendo più velocemente e i salari stanno migliorando.
  • Come mostra la fig.1, l’economia cresce tra l‘ 1,0 – 1,5%. Gli indicatori principali hanno raggiunto il picco nel mese di Febbraio.
  • Il Japan Inc., che analizza gli aspetti finanziari, sostiene che, da quando Abe è diventato primo ministro, i buyback ed i dividendi sono aumentati.
  • Il ROE (Rendimento del capitale) e gli utili societari sono in costante aumento e sta migliorando anche la cultura delle corporate governance.
Fonti: Bloomberg.com, Chatam House the Royal Institute of International Affairs
  • La guerra commerciale con gli Stati Uniti ha determinato un ulteriore rallentamento dello sviluppo economico della Cina; si osserva in fig.2 la crescita abbastanza stabile del PIL tra il 6,5% -6,8% all’anno.
  • Gli indicatori di attività stanno decelerando, e di conseguenza sono state messe in atto nuove politiche monetarie e fiscali espansive focalizzate sulla gestione di tale rallentamento.
  • Sebbene le relazioni commerciali UE-Cina siano migliorate molto a seguito dell’accordo di libero scambio (FTA), molte aree di interazione economica rimangono sottosviluppate, tra cui scambi di servizi, livelli di investimenti esteri, cooperazione sull’innovazione industriale e tecnologica e integrazione dei mercati finanziari.

Di seguito l’ultima nota settimanale del nostro ufficio di Milano.

Mercati nota settimanale – 07 09 2018

  1. Panoramica Macro
  2. Indicatori economici mondiali
  3. Asian economy
  4. Cambiamenti nel mercato azionario usa

 

Return to listing
back to
the top